Login

Register

User Registration
or Annulla
Login Close
---

---
A+ A A-

Platelet Rich Plasma nell Alopecia androgenetica

 

L’articolo di seguito liberamente tradotto è uno tra gli ultimi pubblicati in grado di chiarire alcune curiosità sull’argomento:
dal J Cutan Aesthet Surg. 2014 Apr-Jun; 7(2): 107–110.
Platelet-Rich Plasma nell’Alopecia androgenetica: mito o un efficace strumento?
Swapna S Khatu, Yuvraj E More, Neeta R Gokhale, Dipali C Chavhan, and Nitin Bendsure
L’Alopecia androgenetica o calvizie maschile è un tipo molto comune di perdita dei capelli osservata sia nei maschi che nelle femmine. Il Plasma ricco di piastrine (PRP) è un preparato autologo di piastrine del plasma concentrato. Anche se la concentrazione ottimale di piastrine PRP non è chiara, i metodi attuali con cui il PRP è preparato è con un 300-700% di arricchimento in concentrazioni di piastrine con conseguente aumento di più di 1.000.000 di piastrine/ L. Il PRP ha attirato l'attenzione in vari campi medici a causa della sua capacità di promuovere la guarigione delle ferite. L’Attivazione dei granuli alfa delle piastrine rilascia numerose proteine, tra cui il fattore di crescita derivato dalle piastrine (PDGF), fattore di crescita trasformante (TGF), fattore di crescita vascolare endoteliale (VEGF), il fattore di crescita insulino-simile (IGF), fattore di crescita epidermico (EGF) e interleuchina (iL) -1. si ipotizza che i fattori di crescita rilasciati dalle piastrine possono agire sulle cellule staminali nell'area bulbare ove vi è un rigonfiamento dei follicoli, stimolando lo sviluppo di nuovi follicoli e promuovendo la neovascolarizzazione. Scopo del nostro studio pilota è stato quello di valutare la sicurezza, l'efficacia e la fattibilità di PRP per il trattamento di alopecia androgenetica.

MATERIALI E METODI
Tra agosto 2013 e novembre 2013, tutti i pazienti affetti da alopecia androgenetica in cura con minoxidil topico e finasteride per almeno 6 mesi senza molta miglioramento sono stati considerati per la terapia con il PRP; è stato ottenuto un consenso informato scritto. Tutti i pazienti inclusi sono stati testati con esami tipo ELISA per l'HIV, HBS Ag e la conta piastrinica. I criteri di esclusione sono stati disturbi ematologici, disfunzioni della tiroide, malnutrizione e altri disturbi dermatologici che contribuiscono alla perdita di capelli. Per la valutazione dei risultati è stato marcato 1 cm quadrato dell'area cutanea della zona parietale destra lungo la linea inter-pupillare a circa 10 cm dal sopracciglio destro in ciascun paziente. Le Unità follicolari basali sono state contate a mano con l'aiuto del Trichoscan in questo settore dividendolo in quattro piccoli quadranti .
Tutti i pazienti sono stati avvertiti di evitare il lavaggio dei capelli due giorni prima del trattamento. Prima di ogni sessione è stato eseguita tre volte dallo stesso medico il test di trazione del capello: ovvero tirando un fascio di circa 50-60 capelli afferrati tra il pollice, indice e medio dalla base vicina al cuoio capelluto. I capelli erano fermamente tirati via dal cuoio capelluto e i capelli estratti sono stati contati in ogni sessione. Per valutare la crescita dei capelli nel complesso, il volume dei capelli, la qualità dei capelli e la pienezza, immagini globali sono state scattate in ogni sessione da davanti, al vertice, lateralmente e posteriormente.
Un'ora prima della somministrazione di PRP, la crema anestetica è stata applicata sopra la zona calva. L’Area del cuoio capelluto da trattare è stata pulita con povidone-iodio. Con l'aiuto di siringa da insulina il PRP è stato iniettato sull’area interessata con la tecnica nappage. Un volume totale di 2-3 cc è stata iniettato. Il trattamento è stato ripetuto ogni due settimane per quattro sessioni. Ad ogni visita, conteggio dei capelli è stato osservato sulla zona piazza prefissata. Sono stati notati miglioramenti soggettivi dei pazienti su una scala peggiore (1) al meglio (10). Abbiamo valutato tutti i pazienti al fine di 12 settimane.

RISULTATI
Undici pazienti di sesso maschile nella fascia di età di 20-40 anni sono stati inclusi nello studio. Secondo la classificazione di calvizie maschile di Hamilton, 4 pazienti sono stati in grado 2, 4 pazienti sono stati in grado 3 e 3 pazienti sono stati in grado 4 alopecia androgenetica.
Prima del trattamento, tutti i pazienti (100%) avevano un test di trazione del capello positiva con un numero medio di 10 capelli. Dopo la quarta sessione, il pull test è stato negativo in 9 pazienti (81,81%) con un numero medio di tre capelli. Una significativa riduzione della perdita di capelli è stata osservata tra il primo e il quarto trattamento. L’acquisizione delle Immagini ha rivelato un moderato miglioramento del volume dei capelli [Figure] il numero medio di UF nell’area contrassegnata prima di iniziare il trattamento era 71 e dopo 4 sedute di PRP, il numero medio di unità follicolari è stato 93. Pertanto, il guadagno medio è di 22 unità follicolari per cm2. Nel complesso, la soddisfazione del paziente è stata alta, con un rating medio risultato di 7.0 su una scala di 1-10.

DISCUSSIONE
La perdita dei capelli ha una notevole influenza sulla sofferenza psicologica ed è associata ad una bassa autostima e depressione. Le opzioni di trattamento per l'alopecia androgenetica sono molto limitate e comprendono minoxidil topico e finasteride orale (approvato FDA) da soli o in combinazione. Tuttavia, ci sono diversi effetti collaterali segnalati come mal di testa e aumento degli altri peli del corpo per minoxidil, mentre la perdita di libido è segnalata con finasteride orale. Finasteride interferisce anche con lo sviluppo genitale in un feto di sesso maschile ed è controindicato nelle donne in gravidanza e quelle probabilità di rimanere incinta.
Il PRP ha già attirato l'attenzione in chirurgia plastica, chirurgia ortopedica e chirurgia cardiaca a causa del suo uso potenziale effetto di ringiovanendo della pelle o di rapida guarigione. I fattori di crescita sono noti per attivare la fase proliferativa delle cellule staminali e produrre nuove unità follicolari.
Nel nostro studio, il test di trazione del capello è diventato negativo dopo quattro sedute di PRP.
Il nostro studio ha alcuni limiti. La Valutazione dei capelli Trichoscopic avrebbe potuto dare risultati più oggettivi. La dimensione del campione è molto piccola ed il Follow up dei pazienti è stato anche breve per trarre conclusioni circa l'efficacia a lungo termine del trattamento. Pertanto, sono necessari ulteriori studi con follow-up più lungo e con grande dimensione del campione.

CONCLUSIONE
L’Iniezione di PRP per l’alopecia androgenetica è un'opzione di trattamento semplice, conveniente e fattibile per la perdita dei capelli e può essere considerato come una preziosa modalità di trattamento adiuvante per l'alopecia androgenetica. Sebbene il PRP ha una base scientifica sufficiente per sostenere il suo utilizzo nella terapia della cavizie il suo uso è ancora in fase embrionale. L'evidenza clinica è ancora debole. Considerando il suoa eccellente profilo di sicurezza il trattamento dei capelli con il PRP è una opzione di trattamento promettente per i pazienti con il diradamento dei capelli.

Copyright 2012 - Tutti i diritti sono riservati - Powered by Areatfaxxx